L'AREA PROTETTA

Il Parco del Molgora è un Parco Locale di Interesse Sovracomunale riconosciuto e inserito nel più vasto panorama delle aree protette della Regione Lombardia.

 

Nasce con l'intento di salvaguardare una zona fortemente minacciata dalle dinamiche evolutive delle attività antropiche, nel contesto locale principalmente legato all'urbanizzazione e all'industria. Il territorio della Valle del Molgora è infatti parte della grande conurbazione con centro a Milano e che si estende sino ai primi rilievi della fascia pedemontana.


La sua creazione è stata frutto di un'intuizione da parte dei comuni di Vimercate, Burago di Molgora, e Agrate Brianza, cui si sono poi aggiunti i comuni di Carnate, Usmate-Velate, Caponago, in seguito di Pessano con Bornago, Bussero, Carugate ed infine di Ronco Briantino.

 

Le aree protette del Parco, che oggi contano circa 1445 ettari, hanno uno sviluppo fortemente verticale, visto lo stretto rapporto con il torrente Molgora, che solca il territorio del Nord Est Milanese da nord a sud. Alcune delle espansioni più recenti hanno visto anche uno sviluppo orizzonatale lungo direttrici di connessione ecologica con parchi contermini e lungo il Canale Villoresi.

 

La gestione del Parco è affidata ad un Consorzio costituito tra tutti i comuni aderenti, con sede operativa nel comune di Vimercate, con l'intento di preservare i valori di un territorio che rappresenta il punto di raccordo tra l'area collinare brianzola e la campagna martesana, addensando identità culturali, naturali ed omogeneità storica, tradizionale e sociale.

 

Il Parco infatti, oltre alla salvaguardia e alla valorizzazione della natura, si propone anche di promuovere la conoscenza del territorio e dei suoi valori storici, culturali e paesaggistici.

COMUNI

  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
con il contributo di