NEWS

08.05.2015

PRENDERSI CURA DEL TERRITORIO

Volontari di Legambiente all'opera

Al via le attività di manutenzione e gestione ordinaria su circa 12 km di sentieri e 15 ettari di ambienti naturali in gestione.

Con la fine del mese di aprile sono ormai riprese per la quasi totalità le attività di manutenzione ordinaria dei sentieri e di gestione delle aree naturale affidate al Parco. Interventi periodici di sfalcio dell'erba, lungo la rete sentieristica e nei rimboschimenti, rimozione di piante cadute, sfalci e contenimento di rovi sapientemente mirati nelle aree aperte per consentire rifugio e nidificazione di animali, contenimento di specie esotiche, controllo dell'attecchimento delle specie vegetali autoctone reintrodotte.

 

Un notevole sforzo di cura e valorizzazione del territorio che è realizzato dal Parco su circa 12 km di sentieri e 15 ettari di ambienti naturali (boschi e prati) o frutto degli interventi di ingegneria naturalistica posti in essere dal Parco (zone umide, rimboschimenti). Tale sforzo è in parte realizzato coinvolgendo cooperative sociali e agricoltori della zona; in parte è supportato da diverse associazioni locali, quali wwf, legambiente, cai, protezioni civili.

 

Una manutenzione dall'alto contenuto tecnico-scientifico ma anche sociale, in quanto partecipata dal basso; con l'idea che solo condividendo la propria complessa mission il Parco può mettere radici e crescere ulteriormente.

 

 

COMUNI

  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
con il contributo di