ITINERARIO 4

Campi di grano lungo il sinuoso corso del torrente
Molgora con scorci sulla Villa Mylius Oggioni di
Burago di Molgora e le Prealpi sullo sfondo.

Tra ville e vivai: Omate, Agrate e Burago fino alle soglie di Vimercate...antiche ville nello scenario del Molgora

A caratterizzare l'itinerario è l'armonioso connubio tra l'architettura delle antiche ville signorili e le verdi distese dei giardini, dei vivai, delle zone agricole e della fascia boschiva che delinea il sinuoso corso del torrente.

Distanza:
7.20 km
Tempo di percorrenza:
- a piedi 2h e 30 min.
- in mountain bike 1h.



La partenza di questo itinerario ad anello potrebbe essere la suggestiva Villa Trivulzio ad Omate. Durante il primo tratto, osservando verso nord, si scorge la mirabile sagoma di Villa Mylius Oggioni, incastonata nel suggestivo fondale delle Prealpi. Il sentiero permette di riavvicinarsi al torrente laddove questo compie un'ampia ansa, per poi proseguire verso destra lungo un bel sentiero battuto, attraverso una fascia boschiva fino ai margini dell'abitato di Burago (in questo tratto fare attenzione nell'attraversare e percorrere viale Monte Grappa)

A Burago, dove il Molgora è cavalcato da ben due ponti in meno di 200 m, si continua verso ovest. Nel proseguire verso Agrate si trova subito il borgo di S. Maria Molgora, comprendente la parte rustica dell'omonima cascina e Villa Meli Lupi Soragna.
Lasciando tale complesso si imbocca una lunga pista ciclabile di recente costruzione che porta a Cascina Morosina, il cui nucleo originario è stato oramai soffocato dalle nuove edificazioni.
Proseguendo per Agrate seguendo la ciclabile si giunge all'altezza di Cascina Vergana: attraversandone la corte si entra nella zona dei vivai. Con occhi sgranati si cammina tra macchie di abeti dagli aghi bianchi, aceri dalle foglie rosse, palme e altre particolarità botaniche, fino a giungere al Molgora e al cancello laterale della Villa Trivulzio. A poche centinaia di metri si torna in prossimità della partenza del nostro itinerario.

 

Sono possibili alcune varianti: una, tra via dell'Adda ed Omate, taglia l'anello attraversando ancor più profondamente la zona dei vivai; un'altra invece compie un piccolo tour dell'area dove sono stati realizzati alcuni degli interventi per l'incremento della biodiversità nel Parco,

COMUNI

  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
con il contributo di